Stampa
Categoria principale: Documenti
Visite: 2145

Roma 4 agosto 2015 - Vittorio Sartogo ha firmato da poco la petizione organizzata dal Comitato di Quartiere di Torpignattara contro la soppressione della linea Giardinetti. Pubblichiamo l'adesione e il link alla petizione con l'invito a firmarla.

Sottoscrivo la vostra Petizione a nome di CALMA (Coordinamento Associazioni Lazio per la Mobilità Alternativa), www.calmamobilita.net, osservando che la soppressione della ferrovia Giardinetti è, purtroppo, l’ultimo tassello del degrado del traffico urbano e metropolitano che nella metro C, nel dissesto Atac, nello stato pietoso del trasporto pubblico urbano e regionale trovano conferme indiscutibili. Non so più che cosa si possa fare dopo anni e anni in cui si denuncia puntualmente la terribile situazione della mobilità e si propongono correttivi a partire intanto da quel che si può fare subito senza rincorrere megalattici progetti tanto onerosi quanto inutili, se non dannosi o sorgenti di corruzione. Con l’autunno dovremo trovare la forza di unirci tutti perché finalmente si cambi passo, almeno si inizi. Sarà impervio perché il degrado ha origini lontane e profonde radici , ma credo che ci accomuni il dovere civile di trasformare l’indignazione in leva contro l’imbarbarimento.


Vittorio Sartogo, portavoce Calma

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi l'informativa.